Home / Tools / AdBlock di Google Chrome: Ecco come funziona
Adblock di Google Chrome
Adblock di Google Chrome

AdBlock di Google Chrome: Ecco come funziona

AdBlock di Google Chrome è finalmente arrivato a metà febbraio come preannunciato.

Ad inizio del 2017, Google aveva già presentato questo AdBlock.
Gli AdBlock, sono dei programmi che, installati sul proprio browser, permettono di bloccare tutti i banner pubblicitari presenti sulle pagine web.
L’AdBlock di Google Chrome nativo, non ha effetto su tutti i banner pubblicitari presenti sulla pagina, ma solo su quelli ritenuti fastidiosi e invasivi.
Ma come fa Google a stabilire quali sono i banner invasivi?

Coalition For Better Ads

A giugno 2017, Google si è unita alla Coalition For Better Ads, “un’alleanza” composta dai principali operatori dell’industria digitale che si occupa di migliorare la qualità e la fruizione degli spazi pubblicitari sul web fornendo degli standard qualitativi. Se questi standard, non verranno rispettati, le inserzioni pubblicitarie non saranno validate. Il controllo verrà eseguito con la tecnlogia di IAB Tech Lab.
Il CEO di IAB, Randall Rothenberg ha dichiarato:

“È fondamentale che l’industria crei degli standard per assicurare che i consumatori ricevano una sicura, veloce e certa erogazione dei siti e dei servizi che amano”.

Come funziona l’AdBlock di Google Chrome

L’AdBlock di Google Chrome, quindi, va ad agire solo sui banner ritenuti non in regola e che creano problemi durante la fruizione dei contenuti di una pagina web.
Tra questi, possiamo trovare banner a schermo intero, inserzioni video con autoplay, banner con densità maggiore del 30% a schermo e molti altri.

Sarà presente un Ad Experience Report sulla Search Console di Google e, nel caso di banner che non rispetteranno le regole imposte, i proprietari dei siti web riceveranno un avviso con 30 giorni di tempo per agire e modificarli.
Se non verranno presi provvedimenti, tutti gli utenti che navigheranno questi siti con Google Chrome, non visualizzeranno i banner pubblicitari non in regola.

Google, sostiene che, in questo modo, verrà fornito un servizio migliore agli utenti e si ridurrà quindi un utilizzo degli AdBlock generici di terze parti.

Info Bjorn Cavallotti

Sono Bjorn Cavallotti e abito a Biella. Lavoro per un'agenzia di comunicazione, per una testata giornalistica locale e mi occupo di Web Marketing. Appassionato da sempre di grafica, web e tecnologia. Cerco di aiutare privati e PMI a migliorare la loro visibilità sul web fornendo consigli sulla base di costanti studi ed approfondimenti.

Controlla anche

Canva - Web Marketing Biella

Canva: Uno strumento gratuito per i tuoi progetti grafici

In questo articolo voglio parlarti di Canva, un tool gratuito che ti permette di creare progetti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.