Home / Social Advertising / Facebook Ads bloccate a chi pubblica Fake News
Facebook Ads bloccate

Facebook Ads bloccate a chi pubblica Fake News

Facebook Ads bloccate per chi insisterà a pubblicare notizie false su Facebook. Questo è quello che si è saputo da un comunicato ufficiale di Facebook uscito il 28 agosto.
La battaglia alla Fake News è iniziata già molto tempo fa. L’obiettivo del Social Network di Zuckerberg, è quello di dare ai propri utenti contenuti sempre nuovi, coinvolgenti ma soprattutto veritieri, cercando in tutti i modi di combattere contro le notizie false.

Le Fake News su Facebook

Molto spesso, può capitare di imbattersi su pagine Facebook nate solo con lo scopo di ottenere click verso il proprio sito internet in modo scorretto. Stiamo parlando del famoso Clickbait (ovvero esca da click), una strategia non ben vista da Facebook (ma la stessa cosa vale per tutti gli altri Social Network). Questa strategia consiste nel pubblicare costantemente notizie false con titoli accattivanti o di grande impatto con il solo scopo di ottenere più click possibili dagli utenti, ovviamente per avere un guadagno maggiore tramite i banner pubblicitari del sito.

Ma ora le cose potrebbero cambiare.
Facebook, ha infatti annunciato che, per tutte le pagine che pubblicheranno notizie, e che verranno contrassegnate come false da terze parti, avranno le Facebook Ads bloccate e non potranno più promuovere nulla dalla loro pagina.
Questo è solo uno dei tanti aggiornamenti che Facebook sta implementando per sconfiggere le Fake News.

Già verso metà luglio 2017, Facebook ha deciso di non permettere più la modifica delle anteprime dei link condivisi. Questo significa che non è più possibile modificare il titolo, la descrizione e l’immagine di anteprima della notizia.

Facebook Ads bloccate

Ok, ma cosa sono le Facebook Ads?
Per chi non lo sapesse, le Facebook Ads sono le inserzioni a pagamento che Facebook offre per potersi promuovere all’interno della piattaforma in modo da raggiungere un maggior numero di persone con i propri contenuti.
Facebook non è gratis, lo è per chi non lo utilizza per il proprio lavoro ma si limita ad avere un profilo personale.
Ma chi invece lo usa come strumento di marketing, non può minimamente pensare di ottenere buoni risultati senza un’adeguata promozione grazie alle Facebook Ads.

Per maggiori informazioni è possibile visitare direttamente il Blog ufficiale di Facebook

 

Info Bjorn Cavallotti

Sono Bjorn Cavallotti e abito a Biella. Lavoro per un'agenzia di comunicazione, per una testata giornalistica locale e mi occupo di Web Marketing. Appassionato da sempre di grafica, web e tecnologia. Cerco di aiutare privati e PMI a migliorare la loro visibilità sul web fornendo consigli sulla base di costanti studi ed approfondimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.